Roberto Maroni

Roberto Maroni e il futuro della Lombardia

Tutti sappiamo ormai che Maroni non sarà più candidato alla presidenza della Regione Lombardia. Ma non penso di essere il solo a credere che questa sia una scelta che rispecchia quanto poco interessi all’odierno governatore e alla sua maggioranza del futuro dei lombardi. E per cosa? Probabilmente per spostarsi a Roma come senatore o con…

Solidarietà e vicinanza ai macognari

Solidarietà e vicinanza ai macognari

Voglio esprimere la massima solidarietà e vicinanza ai due membri macognari che sono stati chiamati in camera di conciliazione e che si sono visti presentare una richiesta di 50mila euro di danni per diffamazione dalla società che gestisce ora la discarica Macogna. La battaglia che hanno intrapreso questi cittadini è da sempre un simbolo dell’ambientalismo…

Piazza Fontana e il compito della politica

Non dimentichiamo quello che è avvenuto. Oggi ricorre l’orrenda strage di Piazza Fontana a Milano. In quel triste 12 dicembre del 1969 morirono 17 persone e altre 87 furono ferite. Teniamo sempre viva la memoria sulle cupe vicende avvenute nel nostro Paese. E interroghiamoci sul perché sono avvenute queste stragi. Interroghiamoci perché oggi ragazzi, più…

Stop violenza sulle donne

E’ ora di dire basta. Stop violenza sulle donne. Solo nel 2017 sono state uccise 115 donne. Una ogni 3 giorni. Persone maltrattate, abusate, sfruttate, su cui viene fatta violenza non solo fisica, ma anche psicologica. La maggior parte delle volte a commettere il reato è quella persona che le ha sempre dichiarato amore. Ma…

Brutte notizie dalla Macogna

Il nostro neo-eletto sindaco Mossini, dalle colonne del “Bresciaoggi” parla di “sogni infranti” dalla sentenza del Consiglio di Stato che ha respinto i ricorsi contro il triplicamento dell’elutato della Macogna. Così come dice: “Continuo a ritenere che sia stata sottovalutata la pericolosità di questa discarica”. Ma qualcosa non torna..

Ora testa alta e ripartiamo

Ho lasciato intenzionalmente passare qualche giorno prima di commentare le elezioni comunali che hanno visto la larghissima vittoria di Mossini. Era troppo calda la sconfitta e troppo grande la delusione per riuscire ad essere obiettivi e lucidi.