LE LEGGI AD PERSONAM VOTATE DALLA LEGA

Come abbiamo visto nell’articolo precedente “La Padania”, il quotidiano della Lega, chiamava Berlusconi “il mafioso di Arcore”. Le cose oggi sembrano essere cambiate; Bossi e Berlusconi hanno siglato un patto di ferro. Come mai questo repentino cambiamento? Quando nel 2007 arrestarono il giornalista di “Famiglia Cristiana” Guglielmo Sasinini, tra i documenti sequestrati c’erano anche appunti sul presunto patto Berlusconi-Bossi: “In quel periodo pignorata per debiti la casa di Bossi”. E poi: “70 miliardi dati da Berlusconi a Bossi in cambio della totale fedeltà”. “Debiti già ripianati con 70 miliardi”. Saranno andate realmente così le cose? Ad oggi questo non c’è dato saperlo di sicuro abbiamo la lista di tutte le leggi ad personam e non che la Lega ha votato a fianco dei deputati del Popolo delle Libertà. Leggi votate per un federalismo che invece di potenziare le risorse del territorio le spreme ancora di più, mettendo in seria difficoltà i comuni e le province d’Italia. Ora riporto alcune delle leggi sopracitate per avere un quadro chiaro della situazione.

1) Legge n. 367/2001. Rogatorie internazionali. Ha lo scopo di coprire i movimenti illeciti sui conti svizzeri effettuati da Cesare Previti e Renato Squillante (corruzione in atti giudiziari).

2) Legge n. 383/2001. Abolizione dell’imposta su successioni e donazioni per grandi patrimoni.

3) Legge n. 61/2001. Depenalizzazione del falso in bilancio che consente a Berlusconi di essere assolto nei processi “All Iberian 2” e “Sme-Ariosto 2”.

4)Legge n. 248/2002. Introduce il legittimo sospetto utilizzato dagli imputati Berlusconi e Previti.

5) Decreto legge n. 282/2002. Consente benefici fiscali alle società sportive (tra cui il Milan).

6) Legge n. 289/2002. Condono “tombale” anche per le imprese del gruppo Mediaset.

7) Decreto legge n. 352/2003. Consente a rete 4 di continuare a trasmettere in analogico.

8 ) Legge n. 350/2003. Prevede incentivi all’acquisto di decoder di cui beneficia la società Solari controllata al 51% da Paolo e Alessia Berlusconi.

9) Legge n. 112/2004. Dà luogo alla formazione di posizioni dominanti nel settore tv.

10) Legge n. 308/2004.  Estensione del condono edilizio alle aree protette fra cui Villa Certosa.

11) Legge n. 251/2005. Consente l’estinzione per prescrizione dei reati di corruzione in atti giudiziari e falso in bilancio nei processi “Lodo Mondadori”, “Lentini”, “Diritti tv Mediaset”.

12) Decreto legislativo n. 252 del 2005. Testo unico della previdenza complementare a beneficio anche delle società assicurative di proprietà della famiglia Berlusconi.

13) Legge n.124/2008. (cosiddetto Lodo Alfano già Schifani). Sospende il processo penale per le alte cariche dello Stato. E’ emanata poco prima delle udienze del processo per corruzione di David Mills (testimone corrotto). In cui Berlusconi (corruttore) è co-imputato. Mills sarà condannato in primo grado e in appello a 4 anni e 6 mesi di carcere. La Consulta la dichiara illegittima.

14) Decreto legge n. 185/2008. Aumentato dal 10 al 20% l’IVA sulla pay tv “Sky Italia”, il principale competitore del gruppo Mediaset.

15) Disegno di legge sul “processo breve”. Da pochi giorni votato alla Camera, Berlusconi ne beneficerebbe nei processi per corruzione in atti giudiziari dell’avvocato David Mills e per i reati nella compravendita di diritti tv Mediaset. In questo modo migliaia di processi, dall’incidente ferroviario di Viareggio al processo per l’irresponsabilità nelle costruzioni della città dell’Aquila passando per il processo per l’incidente alla Moby Prince, vedranno accorciati i tempi e finire in una prescrizione certa.

Oltre a queste leggi, che sono solo alcune delle porcherie che il Carroccio ha votato, vediamo che il sostegno della Lega è stato determinante anche per: salvare dai processi il Sottosegretario Nicola Cosentino, intercettato con i boss della Camorra; non dare l’autorizzazione a procedere alla Corte dei Conti nei confronti di De Lorenzo, Di Donato, Crippa che, nell’esercizio delle loro funzioni, avrebbero causato danni allo Stato; non dare la sfiducia al Sottosegratario alla Giustizia Caliendo, incriccato con la P3; negare l’autorizzazione a procedere per l’ex ministro Pietro Lunardi in combutta con la Cricca P3; far passare provvedimenti come la restituzione ai prestanome dei boss dei beni confiscati o lo scudo fiscale che ha premiato evasori e mafiosi.

Questo è ciò che la Lega ha approvato in sede Parlamentare; sempre annuendo con la testa per avere in cambio, lo ripeto, un federalismo fiscale che è una truffa per i comuni! E questo lo stiamo già constatando in questo periodo! Ecco ciò che fa la Lega Nord in Parlamento, la paladina della gente che dice di stare dalla parte della gente, ma quando c’è da salvare qualcuno o far passare qualche provvedimento per gli amici sono i primi a sostenerlo!! Vergogna!

2 pensieri su “LE LEGGI AD PERSONAM VOTATE DALLA LEGA

  1. che dire!? Mafia, camorra, politici è un impasto un’unico una mano lava l’altra,è sempre stato cosi e queste leggi fatte a favore sia da una parte che dall’altra,in parole povere “se tu mi salvi il c..o io ti do una mano.Siamo in mano a questa gente e finchè sarà cosi poveri noi, è uno schifo appunto una vergogna!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...