PERCHE’ VOTARE 4 SI IL 12 E 13 GIUGNO!

VOTA SI’ PER LIBERARTI UNA VOLTA PER TUTTE DAL NUCLEARE

Si cancella la normativa sulla ripresa del programma nucleare in Italia che è contenuta nella legge n. 99/2009 e nel decreto legislativo n. 31/2010.

Ci hanno raccontato che il nucleare è sicuro ma Fukushima dimostra il contrario. Se anche il super tecnologico e rispettoso delle regole Giappone non è riuscito a gestire le sue centrali nucleari cosa vi fa pensare che in Italia si possa avere garantita sicurezza e trasparenza? Non ci può essere sicurezza al 100% e quando accadono incidenti, sono disastri. Ci hanno raccontato che dobbiamo essere autonomi dal petrolio ma l’Italia non ha nè uranio nè plutonio; inoltre anche questi si stanno esaurendo. Ancora non sappiamo dove smaltire le scorie. Dobbiamo essere responsabili ed usare buon senso. Puntiamo sulle fonti rinnovabili: acqua, sole e vento. Sono fonti sicure che danno più lavoro mentre le centrali nucleari costano molto e danno solo profitti ai costruttori. Puntiamo sul risparmio energetico. Cambiamo il rapporto uomo-natura: la natura non può e non deve essere mercificata. L’uomo non è il padrone del pianeta ma un ospite.

VOTA SI’ PER LIBERARE L’ACQUA DALLA GESTIONE PRIVATA

Quesito 1: si cancella l’art. 23 bis del decreto legislativo n. 152/06 per impedire l’affidamento a privati della gestione dell’acqua.

Vogliono eliminare le norme che hanno spinto alla privatizzazione dell’acqua. Come dimostrano i fatti, le privatizzazioni non hanno dato nè servizi migliori nè tariffe più basse. Le privatizzazioni hanno solo messo i servizi ai cittadini nel tritacarne delle Borse, della Finanza, della speculazione. La privatizzazione toglie i servizi dal controllo democratico dei cittadini. Altro che Federalismo! Come dimostra la crisi economica e finanziaria, la trasformazione di cose e persone in merce, l’ossessivo obiettivo di fare sempre più danaro in minor tempo, sta mettendo sul lastrico migliaia di lavoratori, incide pesantemente sulla qualità della vita di tutti/e, impedisce ai giovani di avere un futuro e costringe le popolazioni dei paesi più poveri a migrare.

VOTA SI’ PERCHE’ L’ACQUA E’ UN BENE COMUNE E NON UNA MERCE

Con il quesito 2 si cancella l’art. 150 del d. lgs n. 152/06 che consente alle società di gestione dell’acqua potabile di fare profitti.

Consideriamo inaccettabile e immorale che qualcuno possa fare profitti sull’acqua. L’acqua è il simbolo della vita, è un bene comune essenziale a tutti e a tutte e non può essere una merce nè un oggetto. Fuori l’acqua dal mercato, fuori il profitto dall’acqua. Sì alla ripubblicizzazione dell’acqua. Sì ad una gestione dell’acqua e dei servizi pubblici sotto controllo democratico dei cittadini, dei lavoratori, delle comunità locali. Cominciamo con l’acqua una battaglia perchè tutti i servizi: scuola, sanità, trasporti siano a gestione pubblica.

VOTA SI’ PER UNA GIUSTIZIA UGUALE PER TUTTI

Si cancella l’art. 1 legge 51/10 “Disposizioni in materia di impedimento a comparire in udienza per motivi istituzionali per il presidente del consiglio dei ministri”.

Quella del “legittimo impedimento” è l’ennesima legge per evitare a Berlusconi di essere processato come un qualsiasi cittadino. Così accade con il cosiddetto processo breve che, per salvare di nuovo Berlusconi dal giudizio, manda liberi l’80% degli accusati di reati di corruzione, con un danno per lo Stato, e per i cittadini che pagano le tasse, di 65 miliardi di euro. La proposta di controriforma della Giustizia, poi, chiude il cerchio. Si sottomette la Giustizia al potere politico, si impedisce ai giudici di perseguire automaticamente i reati, si viola la Costituzione che prevede opportunamente la separazione dei poteri. Non a caso Berlusconi ha detto che se ci fosse stata la controriforma della giustizia non sarebbe scoppiata Tangentopoli! Vuoi una Giustizia fatta a misura per i potenti e corruttori? Vuoi una Giustizia in mano ai politici? Vuoi una Giustizia per chi ha i soldi per permettersi fior fiore di avvocati per tirare in lungo ed andare assolti senza giudizio?

IL 12 E 13 GIUGNO RIPRENDI LA PAROLA! PERCHE’ SI SCRIVE ACQUA, GIUSTIZIA, ENERGIA, MA SI LEGGE DEMOCRAZIA.

LA FEDERAZIONE DELLA SINISTRA DICE 4 SI!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...