CPN Prc: un voto politico

Unknown 1Quanto avvenuto il 16 novembre nel Comitato Politico Nazionale di Rifondazione Comunista ha scatenato decine e decine di commenti sui social network, anche molto livorosi. Come spesso accade la discussione politica lascia il passo a uno sterile posizionamento tattico e a una conseguente deriva fatta da insulti assortiti fra pasdaran di questo o quello schieramento. Leggo di imboscate, indistinte ammucchiate come succede alla Camera e al Senato, tradimenti, rese dei conti…. La votazione del Cpn del Prc va valutata per quello che è: un fatto politico.

Il documento proposto dalla segreteria è stato bocciato con 54 voti contrari, 50 i favorevoli e un astenuto, con motivazioni anche molto diverse tra loro ma tutte politiche.
Mi spiego. Le compagne e i compagni di Falce Martello, Terzo Documento e Ricostruire il Partito Comunista, hanno argomentato il voto contrario (ovviamente nei toni e accenti differenti che li caratterizzano) sostenendo che accelerare la costruzione di un nuovo soggetto politico con quel che è rimasto della Lista Tsipras, significherebbe diluire la presenza di Rifondazione Comunista fino a renderla marginale. E ancora, la presenza di movimenti politici che continuamente chiedono ai partiti di fare un passo indietro confligge con la nostra cultura politica.

Le compagne e i compagni di Essere Comunisti hanno detto “no” al documento di Ferrero perché in quelle cinque pagine non venivano mai affrontate – neppure accennate – le difficoltà e le divisioni che hanno attraversato e ancora attraversano l’esperienza de ‘L’Altra Europa per Tsipras’. Soprattutto alla luce della grandissima manifestazione della Cgil del 25 ottobre scorso. Una rimozione preoccupante poiché, se è vero che si vuole costruire finalmente una Sinistra unita e plurale, dichiaratamente alternativa al Pd di Renzi e con l’obiettivo di governare il paese, questa deve necessariamente tenere assieme tutte le forze politiche, sociali, i movimenti che hanno consentito di raccogliere il 4 per cento alle elezioni europee.
Un soggetto politico che si limitasse a prendere atto delle divisioni che esistono, accontentandosi di unire solo alcuni non è la strada giusta, la ‘via maestra’, per ricostruire la Sinistra nel Paese. A maggior ragione in un contesto nuovo, dove la ripresa del conflitto sociale apre contraddizioni in settori che fino a pochi mesi fa sembravano impermeabili, che non avevano partecipato all’esperienza della Lista Tsipras, che invece potrebbero essere fortemente interessati a partecipare alla costruzione di una nuova sinistra.
Mi scuso per il distillato di puro politicismo, per la sommarietà della mia riflessione. Aggiungo che il risultato della votazione del Cpn di Rifondazione comunista non è una novità. Il documento del segretario e della sua segreteria non ha ottenuto la maggioranza dei voti del comitato politico nazionale perché è stato prodotto in totale solitudine, senza consultare nessuno. Insomma, niente di nuovo sotto il cielo del Prc.
Invece di urlare sguaiatamente al complotto, sarebbe il caso di spiegare come il gruppo dirigente intenda uscire da questa situazione. Perché una cosa è certa: il documento sottoposto al giudizio del Cpn non è stato legittimato da un voto favorevole e i contenuti che esprime non rappresentano la volontà della maggioranza del Prc.

Nota finale: fare riferimento alle assenze nel Cpn non ha senso, anche perchè non riguardavano una sola area ma tutte quante le aree del partito. Le decisioni di un organismo dirigente riunito, con il numero legale, sono legittime, il segretario e la sua segreteria hanno il dovere di rispettarle. Andare avanti come nulla fosse successo poiché ‘valgono i documenti votati precedentemente’ non é serio, significa non accettare la realtà. Mettere la polvere sotto il tappeto, come è noto, difficilmente porta a risultati positivi.

Dal blog: www.claudiograssi.org

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...