Il Comune sono i cittadini. Tutti

Stemma cazzago

Sono giunte le risposte che chiedevo nel mio appello. Innanzitutto vorrei ringraziare le realtà politiche e i singoli cittadini che pubblicamente e privatamente hanno voluto rendere esplicito il loro pensiero. Non nascondo che c’è rammarico e delusione per la situazione in ci troviamo. 

Ho inviato la proposta a titolo personale perché stanco di vedere la disunione che serpeggia tra i corridoi della politica di centro-sinistra a Cazzago San Martino e non perché appoggi questa o quella lista. La mia volontà è stata quella di provare un ultimo tentativo per far dialogare realtà che per troppo tempo non hanno instaurato un dialogo lasciando che il 65% dei cittadini non fosse al meglio rappresentato. Stiamo parlando della maggioranza del paese che è amministrata dalla minoranza, una minoranza che ha conseguito solo il 35% dei voti nell’ultima tornata amministrativa.

In una risposta mi si chiedeva: “Ma chi te lo fa fare?”. L’ho fatto perché stanco dei personalismi, perché stanco di vedere che i cazzaghesi non abbiano risposte efficaci ai loro problemi quotidiani, perché stanco di vedere realtà divise solo per alcuni personalismi che nuocciono a loro ma soprattutto nuocciono a tutti gli abitanti di Cazzago San Martino che non si riconoscono nell’Amministrazione Mossini.

Vogliamo fare davvero qualcosa per il bene comune? Mettiamo da parte asce e coltelli e dialoghiamo, confrontiamoci e torniamo a far riemergere i sani valori del centro-sinistra sui temi sociali, sui temi ambientali e sui temi economici. Torniamo a fare Politica per i cittadini.

Per quanto mi riguarda ad oggi, come ho già accennato, non ho ancora scelto chi appoggiare, perché ciò che voglio è una lista unica a Cazzago San Martino.

Ma se non fosse possibile questo mio sogno darò il mio appoggio, e magari ne farò parte se dovesse servire, solo a coloro che mettono in campo un progetto giovane, entusiasmante, che dia risposte concrete ai disagi della cittadinanza e non faccia solo mere promesse elettorali o ricercati slogan utili solo a chi li lancia. E soprattutto un progetto che torni ad ascoltare i cittadini e che non cali dall’alto le soluzioni. Per troppo tempo abbiamo dovuto subire le imposizioni dall’alto, adesso basta! Adesso è ora di ascoltare le problematiche degli abitanti e cercare di risolverle.

Perché dobbiamo ricordarci sempre che il Comune non sono i politici che ricoprono le cariche, ma sono i cittadini. Tutti.

 

Un pensiero su “Il Comune sono i cittadini. Tutti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...